• Join over 1.2 million students every month
  • Accelerate your learning by 29%
  • Unlimited access from just £6.99 per month
Page
  1. 1
    1
  2. 2
    2
  3. 3
    3
  4. 4
    4
  5. 5
    5
  6. 6
    6
  7. 7
    7
  8. 8
    8
  9. 9
    9
  10. 10
    10
  11. 11
    11
  12. 12
    12
  13. 13
    13
  14. 14
    14
  15. 15
    15
  16. 16
    16
  17. 17
    17
  18. 18
    18
  19. 19
    19
  20. 20
    20
  21. 21
    21
  22. 22
    22
  23. 23
    23
  24. 24
    24
  25. 25
    25
  26. 26
    26
  27. 27
    27
  28. 28
    28
  29. 29
    29
  30. 30
    30
  31. 31
    31
  32. 32
    32
  33. 33
    33
  34. 34
    34
  35. 35
    35
  36. 36
    36
  37. 37
    37
  38. 38
    38
  39. 39
    39
  40. 40
    40
  41. 41
    41
  42. 42
    42

La polonia nel contesto ambientale

Extracts from this document...

Introduction

CAPITOLO 3 LA POLONIA NEL CONTESTO AMBIENTALE 1. Breve contesto generale a) Storia e contesto politico (cenni). La Polonia si estende tra il Mar Baltico e la catena dei Carpazi, con una superficie di 312.680 kmq (che la colloca al nono posto tra i paesi pi� grandi d'Europa) e una popolazione di 38,6 milioni di abitanti. La tradizione vuole che la fondazione della Polonia risalga al 966, quando il principe dei Polani ("abitanti della pianura") si convert� al cristianesimo. Nel XV secolo il paese divenne una monarchia elettiva, e cominci� a sviluppare legami politici e culturali con l'Europa occidentale, ma sub� un declino nel XVII e XVIII secolo, anni in cui il territorio polacco venne ripartito fra gli imperi di Russia, Prussia, e Austria. Al termine della prima guerra mondiale fu costituita la Repubblica di Polonia, una democrazia parlamentare, ma nel 1939 il paese fu nuovamente diviso e annesso alla Germania e all'Unione Sovietica. Dopo la fine della seconda guerra mondiale il paese recuper� la propria indipendenza, e nella definizione dei nuovi confini le vennero attribuiti territori in precedenza tedeschi, entr� cos� nella sfera d'influenza e di controllo dell'Unione Sovietica, con una costituzione ed un governo comunisti. Le continue proteste per la perdita delle libert� politiche ed economiche e l'opposizione al regime, soppresse continuamente in modo violento, cominciarono a svilupparsi a partire dal 1979, fino a che nel 1981 al culmine di un agitazione politica, fu dichiarata la legge marziale che rest� in vigore fino al giugno 1983. Tutti gli anni ottanta furono cos� caratterizzati da incessanti pressioni per un mutamento di rotta economico politico, cos� il movimento di Solidamosc1 nel 1989 divenne la principale forza di governo sotto la guida del primo ministro Mazowiecki; nell'anno seguente veniva eletto presidente Lech Walesa, con libere elezioni parlamentari, a cui si succeduto l'attuale presidente in carica Kwasniewski. Il Parlamento � costituito da 2 camere: il Sejm, composto da 460 membri eletti a scrutinio proporzionale su base nazionale o nell'ambito di collegi regionali (con una soglia minima del 5% per ottenere dei seggi2), e il Senato, composto da cento membri eletti a scrutinio maggioritario. ...read more.

Middle

In Polonia le statistiche relative al 2002 indicano una produzione totale di rifiuti urbani di 11,1 milioni di tonnellate (47 mln m3) di RSU. Rispetto all'anno precedente si registra una certa stabilizzazione della produzione nazionale di rifiuti. Le discariche rappresentano il metodo principale di smaltimento dei rifiuti urbani. Nel 2001 la Polonia aveva 975 discariche attive e 61 discariche chiuse, 112 delle quali sono attrezzate d'impianto di degasificazione. In Polonia mancano le attrezzature per lo smaltimento e nel 2000 solo il 2% cio� 248,3 migliaia di tonnellate di rifiuti sono stati smaltiti tramite compostaggio e il 2,9% con le tecnologie di termodestruzione. La quota pro- capite di RSU prodotti in un anno - 288kg � paragonabile alla produzione di Grecia, Slovacchia e Germania (300-320 kg). In Polonia nel 2000 sono stati raccolti in maniera differenziata 1,5 milioni di m3 di rifiuti pari al 3,1% della produzione totale di RSU. I programmi di raccolta differenziata dei rifiuti esistono nella maggior parte dei grandi agglomerati urbani, dove in appositi contenitori vengono raccolti principalmente: carta, vetro, metalli e, in misura relativamente minore, plastica. Si evidenzia comunque che l'aumento del grado di riciclaggio, dal 64,4% nel 1997 al 77% nel 2000, non incide sulla quantit� dei rifiuti convogliati nelle discariche, che sta aumentando. Si stima che nelle discariche vengano depositati: 1.550 tonnellate di pile elettriche ed accumulatori, 11.500 tonnellate di tinte, vernici e simili e 3.000 tonnellate di farmaci. Il valore dei rifiuti da riciclare, attualmente depositati nelle discariche, viene stimato dagli esperti per centinaia di milioni di dollari all'anno. La raccolta differenziata nonch� il miglioramento delle quantit� delle materie riciclate � uno degli obiettivi della nuova politica ecologica. Finora non � stato risolto il problema di smaltimento di rifiuti tossici (pesticidi) che sono depositati in circa 350 cosi dette tombe. La Polonia � uno dei pi� grandi produttori di rifiuti industriali in Europa provenienti principalmente dalle industrie: mineraria, energetica, siderurgica e dalla estrazione delle materie prime minerali. ...read more.

Conclusion

33 La politica ecologica di stato nacque per� nel 1991, un anno prima l'agenda 21 di Rio de Janeiro, ma non fu molto efficace fino a quando venne arricchita nel 1998 dopo la nascita della nuova Costituzione. 34 Il Piano Nazionale dello Sviluppo-PNS 2004-2006 � una strategia dettagliata dell'adeguamento della Polonia all'UE in quanto lo scopo strategico del PNS � lo sviluppo dell'economia competitiva basata sui principi dell'imprenditorialit�, un'economia capace di sviluppo armonico e a lungo termine che porta ad aumento nell'occupazione e miglioramento della coesione sociale, economica e territoriale con l'UE, sia sul livello nazionale sia regionale. Nell'ambito del PNS � prevista la realizzazione di sei programmi operativi e le direzioni dell'intervento per il fondo di coesione. 35 Il Piano Nazionale della Gestione dei Rifiuti presenta obiettivi e fabbisogni d'investimento nel campo della gestione dei rifiuti nel periodo 2003-2014. Il piano presenta il programma dell'attivit� nel campo della gestione dei rifiuti comunali, gestione dei rifiuti d'imballo entro il 2007, gestione dei fanghi derivati dalla depurazione, gestione dei rifiuti industriali e pericolosi. Per la realizzazione dei progetti d'investimento presentati nel Piano Nazionale della Gestione dei Rifiuti sono necessari gli investimenti di circa 3,2 mld di Euro di cui nel settore comunale circa 2,3 mld di Euro, nel settore imprenditoriale 544mn di Euro e circa 270 mln di Euro nel settore di rifiuti pericolosi. Il Piano Nazionale della Gestione dei Rifiuti presenta 1.655 stabilimenti dello smaltimento e riciclaggio dei rifiuti. 36 Il Piano Nazionale della Depurazione delle Acque Reflue prevede la costruzione della rete fognaria in 162 agglomerati e realizzazione di 1.163 impianti di depurazione delle acque reflue (compresi gli impianti destinati all'ammodernamento e all'ampliamento). 37 Di questo strumento se ne parla in tal sede in maniera pi� approfondita, poich� nel secondo capitolo non se ne discusso, in quanto strumento principalmente di politica agricola e non ambientale. Ma nel caso della Polonia, il cui ambiente e la cui economia sono caratterizzati da una buona parte da aziende agricole e zone rurali che manifestano vari problemi ambientali, tale strumento � di rilevante importanza. 1 ...read more.

The above preview is unformatted text

This student written piece of work is one of many that can be found in our University Degree Italian section.

Found what you're looking for?

  • Start learning 29% faster today
  • 150,000+ documents available
  • Just £6.99 a month

Not the one? Search for your essay title...
  • Join over 1.2 million students every month
  • Accelerate your learning by 29%
  • Unlimited access from just £6.99 per month

See related essaysSee related essays

Related University Degree Italian essays

  1. OFFA NELLA BATTAGLIA DI MALDON

    Quando anche l'Ealdorman dell'Essex viene ucciso, un gruppo di guerrieri sassoni capeggiati da Godric, scapperanno via con i cavalli, lasciando in difesa solo i pi� fedeli seguaci di Byrthnod. Fra questi il leale Offa, che mantenne la promessa fatta al principe, per cui "entrambi avrebbero in letizia cavalcato insieme, alla

  2. Assess the political and cultural impact of the Napoleonic Era in Italy between 1796 ...

    whom he perceived he must battle against to achieve these reforms and political power. Had Napoleon's rule consisted simply of positive social impacts the Italian people would most likely have held with Napoleon's dictatorship with more good will than the detest that they felt for a leader who applied the

  1. Gennaio il primo mese dell'anno. No mi piace il gennaio, perch fa molto ...

    Dopo febbraio vienne marzo. In Portogallo noi abbiamo il giorno del padre il dicianove di marzo. Il quarto mese dell'anno � aprile. In aprile viene la Pasqua e dopo aprile viene maggio. In Portogallo noi abbiamo il giorno del operaio, il primo di maggio.

  2. Antigone - Notizie sull'autore, Riassunto dell'opera, Personaggi principali

    Resi gli ultimi saluti allo spirito dell'uomo e pregato per lui, il tiranno ed il suo seguito odono delle grida. Giunti all'antro dov'era stata rinchiusa Antigone la trovano gi� morta. Allora il figlio di Creonte, Emone, promesso sposo della donna, si toglie la vita trafiggendosi con la propria spada.

  1. Note Finanziarie a cura di Francesco Ceci.

    la volatilit� dello strumento finanziario sottostante � costante; (d) il tasso di interesse risk-free � costante e la curva dei rendimenti � piatta. Ad esempio, assumiamo di voler valutare il prezzo della seguente opzione call a tre mesi scritta su un'azione che non paga dividendi. Strike: 100 Tasso di interesse a 3 mesi: 5% Prezzo spot dell'azione: 100 Volatilit�:

  2. Teorija.io projekto tikslas be abejo yra pagilinti kainodaros organizavimo įmonėje inias, įsigilinti į kainodaros ...

    Ciklo viduje kiekviena stadija yra skirtingos trukmes. Kiekvienai prekes gyvavimo stadijai da�niausiai nustatomos skirtingos kainos ivertinant, kad kiekvienoje stadijoje atsiranda kiti, su skirtingu jautrumu kainai, rinkos segmentai. [4, psl.22] Ivedimo stadijoje kaina pastebimo vaidmens nevaidina. Taciau jei pirkejui kaina yra tam tikros kokybes rodiklis ir �ioje stadijoje jie dar negali palyginti prekes su kitomis, tai ju jautrumas kainai yra suma�ejas.

  1. Annotated translation of a passage from "The Hobbit" into Italian.

    It flowed better with the sentence as a whole. I feel Italians would say ?brutto sogno? instead of ?brutti sogni?. [8] I chose to translate this as ?come aveva proprio sperato? because I felt it was the closest way of translation in Italian.

  2. Italian literature analysis - Roberto Saviano Gomorra, Italo Calivno Il Sentiero dei ...

    Esempio: citazione di un boss cammorista fatto in alcuni giornali:" È un grande falso, bugiardo, cattivo e ipocrita che ha venduto i suoi fallimenti. Una bestia. Non è mai stato mio padre. Io non so neanche cosa sia la camorra."

  • Over 160,000 pieces
    of student written work
  • Annotated by
    experienced teachers
  • Ideas and feedback to
    improve your own work